M5S, Brambilla e Matano: “Il sindaco usa gli LSU come scudo a difesa del suo fallimento”

Napoli. E’ alta la tensione in consiglio comunale tra maggioranza ed opposizione nella città governata da Luigi De Magistris. In particolare il Movimento 5 Stelle attacca l’amministrazione incapace, secondo Brambilla e Matano, di guidare la terza città d’Italia. Di seguito il lungo comunicato diffuso dal Movimento 5 Stelle che siede, da circa cinque anni, tra i banchi dell’opposizione nel consiglio comunale di Napoli.

“Stamani, dentro e fuori il Consiglio comunale, sono accaduti fatti gravi. Anche oggi abbiamo avuto la riprova che la maggioranza non esiste e che tranne sterili proclami altro non sono in grado di fare, figuriamoci guidare la terza città di Italia.

Come già più volte ribadito questo pseudo bilancio è invotabile, lunedì voteremo convintamente no e non ci presteremo all’ennesima presa in giro di una città e dei suoi cittadini. A maggior ragione se lo si spaccia come uno strumento per dare finalmente una risposta a dei lavoratori, gli LSU, che da più di vent’anni aspettano di essere stabilizzati.

Se un’amministrazione promette cose che non è in grado di mantenere non è colpa delle opposizioni, ma è colpa di questi sedicenti difensori dei diritti che in realtà non difendono altri che sé stessi e che soffiano sui venti del disagio sociale, indirizzando la rabbia e la disperazione sulle opposizioni. Mentre eravamo all’interno del cortile del Maschio Angioino siamo stati avvisati dalla Digos che all’esterno ci stava aspettando una folla di persone che era pronta a scagliarsi su di noi con insulti, quindi siamo stati accompagnati all’uscita fino al parcheggio dove c’erano le nostre auto.

Qualcuno deve aver raccontato a queste persone che per colpa nostra non avrebbero avuto la tanto agognata stabilizzazione del lavoro. Capiamo la rabbia, ma non la violenza che è stata indirizzata verso alcuni consiglieri, a cui è stata augurata financo la morte loro e dei loro cari.

Quando non ci sono argomenti politici, e non si sa cosa fare, si aizzano i bisognosi contro chi svolge semplicemente il proprio ruolo, in modo da nascondere la propria incapacità e nullità politica. Allora vogliamo spiegare una volta per tutte la questione degli LSU:

1) il Comune di Napoli nella sua condizione finanziaria deve rispettare i parametri di legge dipendenti/popolazione ma, considerato il numero esiguo di personale, avrebbe potuto agire da qualche anno su questo versante, invece di tenere gli uffici vuoti e non assumere gli LSU. Purtroppo loro hanno già speso tutto il Fondo di riserva (e quindi anche tutto ciò che era previsto a bilancio) alla fine di ottobre e quindi non possono procedere in tal senso.

2) nella commissione consiliare Lavoro, del del 05 novembre 2020 il vice sindaco Panini ha affermato, secondo quanto riportato dal comunicato stampa: (…….)per l’assunzione nel 2020 di tutti gli LSU occorrerebbero 3,2 milioni di euro, una somma che non è possibile appostare in bilancio, perché anche il fondo di riserva è stato completamente speso per far fronte all’emergenza Covid. Sulla proposta di Bismuto per l’assunzione a tempo parziale di tutta la platea nel 2020, il vicesindaco (…..), ha concluso, …anche l’assunzione all’83% della retribuzione non riuscirebbe ad assorbire tutta la platea. Resta la certezza per gli LSU del Comune che la convenzione proseguirà a gennaio 2021

Detto questo ci chiediamo in tutta questa vuota attività della Giunta comunale, in cosa le opposizioni avrebbero agito contro i lavoratori? L’Assessore Panini ha spiegato ai Sindacati ed ai Lavoratori quali sono le risorse disponibili?

Il Movimento 5 Stelle non si è mai posto contro i lavoratori né ha mai ostacolato alcuna procedura che potesse risolvere i problemi dei lavoratori. Al contrario è questa gestione fallimentare che non è stata in grado di risolvere alcun problema degli LSU.

Come sempre siamo pronti a ragionare e confrontarci con tutti, ma non a subire intimidazioni e minacce. Se qualcuno voleva spaventarci si sbagliava. Siamo pronti a mandare via questa amministrazione. Senza Dema ce la faremo.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...