Sequestrati due coralli di 1,100 kg all’aeroporto di Bologna

Bologna. L’Agenzia Dogane e Monopoli (ADM) e la Guardia di Finanza (GdF), nei giorni scorsi hanno sequestrato due coralli (appartenenti all’ordine “scleractinia”) del peso di kg 1,100.

Si è trattato del tentativo di illecita importazione, da parte di una cittadina russa, di specie protette dalla convenzione di Washington

La spedizione, proveniente dalla Cina tramite un corriere e dichiarata come “decorazioni di plastica” per un valore di 16 dollari, ha insospettito i funzionari, che hanno proceduto al controllo fisico.

I due esemplari, che si mostravano tutt’altro che di plastica, sottoposti all’esame dei militari, venivano riconosciuti come specie rientranti negli elenchi di cui alla convenzione internazionale per la protezione delle specie minacciate di estinzione.

La quantità la qualità e le condizioni di detenzione fanno ritenere trattarsi di oggetti destinati ad uso decorativo e domestico

I coralli erano sprovvisti della prevista documentazione, ovvero dei regolari certificati d’importazione CITES.

Al trasgressore è stata irrogabile la sanzione pecuniaria da 3000 a 15000 euro.

L’attività di contrasto al commercio di specie a rischio di estinzione è considerata, dalle Autorità aeroportuali preposte al controllo, di estrema importanza. A tal fine, quotidianamente, vengono eseguiti controlli nei confronti di passeggeri e merci in arrivo e in partenza dallo scalo bolognese.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...