Ornella Auzino: “Aiutate la manifattura italiana”

<<Per anni tanti brand hanno fatto produrre le borse in aziende senza il “minimo sindacale” di legalità>>. Inizia così un lungo post pubblicato sui social Ornella Auzino nota imprenditrice napoletana da anni impegnata nella tutela del Made in Italy. <<Aziende nei sottoscala, con personale in nero e coperti dall’omertà generale, di chi ha sempre avuto paura, politica compresa, di alzare la voce – dice Auzino – Hanno nascosto la filiera fingendo che non esistesse o provando a farne a meno creando mega strutture – e continua – I tempi cambiano e i clienti sono più esigenti.
C’è l’opportunità di cambiare pagina e salvare la Manifattura Italiana
>>. Poi la proposta dellimprenditrice che da tempo collabora con Gucci. <<Censire la filiera, certificazione di filiera e coinvolgimento dei brand. Diversamente perderemo il nostro patrimonio e la nostra capacità di essere eccellenza nel mondo>>.

Rispondi