Napoli. I funzionari dell’Agenzia Dogane e Monopoli (ADM) di Napoli 2 – Sezione di Nola, insieme ai finanzieri del Gruppo della Guardia di Finanza di Nola, dopo una attenta analisi dei rischi, hanno portato a termine un’operazione di contrasto al traffico illecito di rifiuti con due distinti interventi, consistenti nel sequestro di materiale in disuso diretto in Libia e prodotti tessili usati provenienti dalla Svizzera.

In particolare, grazie al costante monitoraggio dei flussi dei beni dichiarati “usati”, sia in import che in export, i funzionari e i finanzieri di Nola hanno individuato su un autocarro, dichiarato vuoto e destinato in Libia, 3 tonnellate tra rifiuti e materiali degradati (serbatoi, pneumatici usati), mentre in tre autocarri provenienti dalla Repubblica Elvetica sono stati rinvenuti oltre 46 tonnellate di vestiti, scarpe e altro materiale vario, ancora conservato nei sacchetti per rifiuti, dichiarati “oggetti da rigattiere”, senza il rispetto delle norme che disciplinano il traffico dei rifiuti.

Sono stati denunciati sia i soggetti nazionali, destinatari o promotori del traffico illecito, sia i soggetti stranieri che hanno spedito i rifiuti, nonché i trasportatori; sono stati sottoposti a sequestro anche i mezzi utilizzati.

Le operazioni confermano l’efficace sinergia tra ADM e la Guardia di Finanza nel contrasto ai traffici illeciti, a presidio dei flussi commerciali da e per l’estero, a tutela del mercato e dei liberi scambi e alla salvaguardia dell’ambiente e della salute.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: