Roma. I funzionari ADM di Pomezia, nello svolgimento dell’attività istituzionale riferita ai controlli doganali delle merci in tema di “sicurezza dei prodotti”, hanno sequestrato 5.600 zanzariere elettriche destinate al mercato nazionale.

Le zanzariere presentavano il particolare rischio dovuto alle cosiddette “parti in tensione” che risultavano accessibili attraverso la griglia della gabbia metallica. Gli accertamenti tecnici sono stati effettuati attraverso l’Istituto IMQ che confermava la difformità dei prodotti importati.

L’importatore è stato denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Velletri per violazione dell’art. 112 c.2 del Codice del Consumo e art. .517 Codice Penale per aver introdotto nel territorio doganale dell’Unione Europea, al fine dell’importazione, prodotti industriali con segni mendaci.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: