Porto di Augusta. Sequestrate 1.300 tonnellate di rottami ferrosi

I funzionari ADM di Augusta (SR), unitamente ai militari della Guardia Costiera e al personale dell’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente, hanno sequestrato 1.300 tonnellate di rottami metallici ammassati all’interno di una zona concessa in uso a un operatore portuale. Il materiale, poiché non rispettava la qualità dei rottami ottenuti dall’operazione di recupero, è stato classificato rifiuto in quanto non conforme ai requisiti prescritti dall’art. 3 del Reg. (UE) n. 333/2011. Il titolare della società è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...