Libellula Lab 4.0, Savarese: “La sfida di oggi tra digitalizzazione e finanziamenti a fondo perduto”

Napoli. <<La digitalizzazione è una delle tante sfide imposte dal periodo storico in cui ci troviamo. Nonostante la tecnologia sia diventata parte integrante della nostra esistenza, accompagnandoci in questi mesi e trasformando le dinamiche aziendali e della vita quotidiana, molte attività faticano ad inserirla nei propri processi in modo sicuro e costante>>. Così Dario Savarese titolare di Libellula Lab 4.0, agenzia di comunicazione in cui si occupa di Seo per il posizionamento di e-commerce internazionali e sviluppo di web marketing integrato con l’intelligenza artificiale.

Spinta nella digitalizzazione nel concreto?

Questa evoluzione digitale nei processi si rivela importante soprattutto per le piccole e medie aziende che si ritrovano a muoversi in un mercato sempre più competitivo e caratterizzato da una domanda sempre più esigente. A differenza di quanto si possa pensare, la digitalizzazione aziendale non ha solo a che fare con l’introduzione di tecnologie digitali negli uffici e negli stabilimenti, o con la trasformazione dei documenti cartacei in pdf, bensì con la ferma volontà di dematerializzare, appunto, digitalizzare tutti i processi e i flussi documentali che alimentano il business. Il primo passo per attivare una trasformazione digitale del proprio modello di business è operare una riorganizzazione vera e propria, formando o affidandosi a professionisti con competenze digitali che possano individuare nuove opportunità.

Ci parli dei finanziamenti a fondo perduto per la costituzione di siti web

Quando si parla di finanziamenti agevolati, si pensa erroneamente a imprese che stanno affrontando grandi difficoltà finanziarie. Ma la situazione è in realtà diversa. I finanziamenti a fondo perduto sono finanziamenti e prestiti agevolati concessi senza alcun obbligo di restituzione di capitale o di interessi. Le principali categorie a cui sono destinati i prestiti a fondo perduto sono costituite dai giovani, dalle donne e dalle nuove startup, ma ci sono fondi destinati anche ad imprese già consolidate che decidono di investire in settori strategici, uno di questi è proprio la creazione di un e-commerce. Molti brand hanno scelto di affiancare un e-Commerce a un retail fisico, mentre altri scelgono di intraprendere esclusivamente la strada digitale per promuovere la propria offerta in tutto il mondo, grazie a un solo click. Acquistare e vendere online è semplice, immediato e comodo.  Il vantaggio è duplice, sia per l’imprenditore che per i suoi clienti. Il Voucher Digitalizzazione 2021 rappresenta, dunque, un’importante opportunità per avviare il processo di digitalizzazione e raggiungere cosi quanti più clienti possibile.

Chi può beneficiarne, requisiti e come avere il finanziamento?

Il voucher principalmente deve essere utilizzato per l’acquisto di software, hardware e/o servizi specialistici che consentano di migliorare l’efficienza aziendale e modernizzare l’organizzazione del lavoro, mediante l’utilizzo di strumenti tecnologici e forme di flessibilità del lavoro, tra cui il telelavoro. Utilizzando il voucher sarà possibile sviluppare soluzioni di e-Commerce, fruire della connettività a banda larga e ultralarga o del collegamento alla rete internet mediante la tecnologia satellitare e realizzare interventi di formazione qualificata del personale nel campo ICT. Possono beneficiarne i soggetti che, alla data di presentazione della domanda e fino alla concessione dell’aiuto, sono giovani di età compresa tra i 18 ei 35 anni, per favorire l’occupazione o per entrare nel mercato del lavoro. Poi ancora donne, grazie alla legge sull’imprenditoria femminile, start up che, come ben sappiamo, hanno bisogno di finanziamenti piuttosto elevati, soprattutto all’inizio della loro attività. E, infine, i disoccupati che possono richiedere questa tipologia di prestito per avviare piccole attività imprenditoriale.

Perché è importante accedere a questi strumenti?

Proviamo a metterci nei panni di chi decide di intraprendere un’attività online. Spesso approcciarsi ad una strategia web per la propria attività, può rappresentare un salto difficile da affrontare, sia per mancanza di expertise sia per la paura di affrontare una spesa in più (che in questo periodo non è tra le priorità). Tuttavia, mi sento di dire che proprio in questo momento è fondamentale avviare una concreta digitalizzazione delle attività e la creazione di un sito web e-commerce rappresenta sicuramente un vantaggio. Attraverso l’apertura di un punto vendita online è possibile ridurre i costi, sia fissi che variabili che comporta una realtà fisica. Avviare un E-Commerce consente di evitare di affidarsi a intermediari, riducendo i costi legati alla distribuzione. Ed infine, consente di proporre i prodotti ad un prezzo inferiore mantenendo invariati i ricavi.

Ho la pagina Facebook non mi serve il sito. Cosa rispondi a chi dice questo?

Quando un cliente mi chiede cosa scegliere tra sito web e pagina Facebook, non do subito una risposta secca, tipo “nel vostro caso, il sito web” oppure “sicuramente la pagina Facebook!”. La scelta tra i due canali dipende da vari fattori, la cosa ideale per capire di cosa si ha realmente bisogno è riuscire a rispondere ad alcune semplici domande, come ad esempio: A quale pubblico mi rivolgo? Quale è il budget che ho a disposizione? Quale è il risultato finale che desidero raggiungere? Usare Facebook e la sua comunicazione, tralasciando di realizzare una strategia di web marketing più approfondita, come ad esempio lo sviluppo di un nuovo sito web, significa privarsi di un canale importante per le vendite. Ogni sito, a differenza della piattaforma social, è diverso dall’altro e può essere personalizzato in base ai gusti ed alle necessità del proprio business.

Il vero problema nella scelta del sito web o pagina Facebook, risiede probabilmente nella paura di dover sostenere spese per realizzare un sito web. Nella scelta tra Sito Web o Social in verità l’ipotesi migliore, a mio avviso, è quella di optare per entrambi. O ancora una combinazione di canali più articolata che preveda l’impiego simultaneo di più social, magari di spalla al sito web. Ogni business ha delle caratteristiche proprie che devono essere considerate, analizzate e studiate prima di iniziare la propria avventura, ma con le opportunità offerte proprio dai finanziamenti avere un sito web può essere davvero alla portata di tutti! La nostra Web Agency segue il processo di digitalizzazione in tutte le sue fasi, dalla scelta dei canali migliori, la creazione della strategia web più adatta, le soluzioni grafiche e l’ottimizzazione dei contenuti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...