Pescheria L’Angolo Azzurro tra passione, esperienza e qualità

“La Pescheria L’Angolo Azzurro è nata il 20 settembre 2020, in piena pandemia. Abbiamo aperto questa pescheria perché io sono rimasto senza lavoro a causa della pandemia, non riuscivo più a stare senza lavorare ed ho chiesto a mio padre una mano per avviare l’attività, volevo impegnarmi in prima persona”. E’ nata così l’avventura di Daniele Mandarino, giovane intraprendente di 23 anni che non si è lasciato abbattere dalla crisi causata dalla emergenza epidemiologica in atto ed ha scelto di rimboccarsi le maniche ed investire.

Daniele oltre all’esperienza del papà, Ciro Mandarino, che lavora nel campo da ben 35 anni ha potuto fare affidamento sull’aiuto del fratello, Pasquale Mandarino, che è nel settore da otto anni. “Grazie all’esperienza di mio padre e di mio fratello sono partito con un bel vantaggio ed è per questo che gli sono riconoscente” dice Daniele che non si è fermato ad una classica pescheria ma serve anche qualche piatto pronto. “Qui in corso Luigi Pirandello a Massa di Somma abbiamo una sorta di ristopescheria, in estate c’è anche qualche tavolino per dare la possibilità ai clienti di gustare le nostre prelibatezze in comodità – continua il titolare della Pescheria l’Angolo Azzurro – abbiamo pensato di offrire questo servizio di ristorazione perché diamo la possibilità di avere pesce cotto a buon prezzo. Lo cuciniamo noi al momento con una persona che produce prelibatezze di pesce come frittatine di mare, crocché di mare, arancini di mare e panini di mare. Il panino di mare, ad esempio, si può fare in tanti modi. Polipo, gambero fritto o arrostito, calamaro fritto o arrostito, con pesce spada, salmone e tonno”.

“Perché scegliere la Pescheria L’Angolo Azzurro? Perché mio padre ha sempre portato avanti un’idea semplice e chiara: il prodotto deve essere buono altrimenti non si vende. Ci ha fatto crescere con questa idea di impresa, se il prodotto non è buono va buttato se invece è fresco si vende e quel prodotto porterà nuovi clienti. Questo è il nostro segreto per andare avanti – dice fiero Daniele Mandarino che continua – La freschezza è tutto. Le persone oggi vogliono il giusto mix di prezzo e qualità, penso che essendo una pescheria aperta da un anno e mezzo è il minimo avere il giusto rapporto tra prezzo e qualità. La freschezza è la fiducia delle persone”. Daniele ha scelto questo settore sin da subito. La domenica, anche se nel weekend si faceva tardi con gli amici, c’era la passione di aiutare il padre. La weekend si lavora un pochino in più e gli ha sempre dato una mano, piano piano ha capito che questo sarebbe diventato il lavoro che ama. “I clienti chiedono principalmente calamari, gamberi, frittura. Ci avvaliamo di fornitori che mio padre ha selezionato con cura nel corso dei suoi 35 anni di attività. Conosciamo i fornitori e controlliamo i prodotti con cura prima di venderli ai nostri clienti che ci chiedono innanzitutto qualità”.

Il prodotto più richiesto in questo periodo? E’ il baccalà secondo Daniele che si mostra un ragazzo che sa quello che vuole, deciso e determinato. Una persona che senz’altro dimostrerà la sua riconoscenza alla famiglia portando avanti l’attività di famiglia. “Ultimo investimento una nuova vasca di depurazione di frutti di mare, strumento essenziale per la nostra attività. Poi un bellissimo acquario di due metri per le persone che sono alla ricerca del massimo della freschezza e che vogliono scegliersi il pesce vivo presente nell’acquario. Astici e aragoste da una parte e dall’altra parte orate, spigole, dentici, sogliole e tutto ciò che di buono troveremo nella giornata – afferma Daniele Mandarino che conclude con un messaggio ai lettori – Tantissimi auguri dalla Pescheria l’Angolo Azzurro e dal mio staff soprattutto a chi è in difficoltà. Sono stati due anni difficili e non ci resta che sperare in un 2022 migliore. Auguri di cuore”.

Comunicato stampa a cura di Pescheria L’Angolo Azzurro

Rispondi