Lsu, presidio di Cgil, Cisl e Uil Campania a Napoli: “Il Governo proroghi assunzioni e progetti per assicurare continuità occupazionale a 800 lavoratori”

Napoli. Sono circa 800, di cui 321 impiegati soltanto negli uffici di competenza della giunta regionale della Campania e comandati presso altri enti, i lavoratori socialmente utili che dal 31 dicembre 2021 sono rimasti esclusi dalla proroga dei loro contratti e dei relativi progetti, e ad oggi sono ancora senza reddito e senza risposte da parte del Governo. Una vertenza che va avanti da tempo e che ha visto l’impegno unitario di Cgil, Cisl e Uil Campania che questa mattina hanno tenuto un presidio sotto la sede della Prefettura di Napoli, in piazza Plebiscito, dove sono stati ricevuti dal dottor Dario Annunziata.

Il Governo – dicono in una nota congiunta Giuseppe Metitiero (Cgil Campania), Angelo Iodice Magliacano (Felsa Cisl Campania) e Osvaldo Nastasi (Uil Campania) – ha prodotto un provvedimento monco: a fronte di una proroga dei termini per la stabilizzazione dei lavoratori socialmente utili, non c’è stata una proroga dei progetti, il che significa che 805 famiglie in Campania, a partire dal 1° gennaio di quest’anno non percepiscono più il salario. I progetti – sostengono Cgil, Cisl e Uil Campania  sono importantissimi non solo per assicurare la continuità lavorativa negli enti in cui questi lavoratori prestano servizio – Regione, Città metropolitana di Napoli, tribunali e Comuni della regione – ma soprattutto perché assicurerebbero una continuità occupazionale e un sostegno al reddito per queste famiglie. La proroga dei progetti e delle assunzioni in deroga – rimarcano Metitiero, Iodice Magliacano e Nastasi – resta l’unica soluzione”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...