Casalnuovo, asilo nido. Il Tar da ragione al comune, gli occupanti dovranno sgomberare

«Dopo 30 anni di occupazione abusiva, le famiglie dovranno lasciare l’asilo nido». Così il sindaco di Casalnuovo, Massimo Pelliccia, che commenta la sentenza emessa dal Tar questa mattina. La questione riguardante l’occupazione dell’asilo nido nell’area della 219 di Casalnuovo ha radici molto lontane. Nel 1993 con un documento comunale a firma del sindaco dell’epoca, Francesco Terracciano, si dava la possibilità ad alcune famiglie di alloggiare temporaneamente nell’asilo nido. Dopo circa trent’anni nulla è cambiato fin quando la questione non è stata ripresa da un servizio di Striscia La Notizia che con l’ottimo Luca Abete ha evidenziato lo stato in cui vivono le famiglie che occupano lo stabile comunale. Il segretario comunale ha quindi emesso un’ordinanza di sgombero alla quale però gli occupanti si sono opposti ricorrendo al Tar. «A seguito dell’ordinanza di sgombero, gli occupanti avevano impugnato l’atto innanzi al tribunale amministrativo – afferma il sindaco – Ebbene il Tar ha dato ragione al Comune, indicando la sistemazione presso il nido, avvenuta 30 anni fa, come una collocazione temporanea e non idonea ai fini abitativi. Concederemo, così come indicato dallo stesso tribunale, un tempo congruo per permettere alle famiglie di lasciare lo stabile occupato e di trovare in autonomia una sistemazione idonea – e conclude – Finalmente l’edificio pubblico tornerà alla sua destinazione originale».

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...