assopellettieri roma foto mipel

Un auspicio per una rapida soluzione della crisi internazionale e un segnale di incoraggiamento per il business della pelletteria italiana, un comparto che oggi vale 7,48 mld di euro di fatturato, conta ben 4.149 aziende e 32.982 addetti e che ha dato importanti segni di ripresa post pandemia chiudendo con un +25,7%.
Mipel si presenta con spazi espositivi raddoppiati e una partnership strategica con Mirta, il marketplace degli artigiani del lusso Made in Italy on air dall’1 al 25 marzo 2022

La prestigiosa manifestazione internazionale, organizzata con il sostegno del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione (MAECI), di Agenzia ICE e con il patrocinio del Comune di Milano apre i battenti in un quadro internazionale complesso. Assopellettieri, associazione di categoria che in Confindustria rappresenta le imprese della pelletteria e organizzatrice di Mipel, oggi più che mai, è al fianco delle proprie aziende impegnata a promuovere una visione positiva e un rapido ritorno alla normalità. Franco Gabbrielli, presidente di Mipel, commenta: “Mipel si conferma come un momento strategico particolarmente prezioso per il settore e per tutti gli attori coinvolti: i buyer e le aziende soprattutto quelle di piccole dimensioni desiderose di confrontarsi tra loro, aggiornarsi sulle novità e sui trend di settore, prendere ispirazione, incontrarsi, oltre che di fare business. Speravamo con questa edizione di tornare a vedere anche i buyer russi e ucraini, ma purtroppo non sarà così a causa delle note vicende internazionali. Il conflitto in corso ci rattrista e preoccupa e auspichiamo si possa risolvere al più presto. Oltre all’immane tragedia umanitaria, la guerra presenta risvolti economici gravi per tutti gli attori coinvolti e i mercati di ogni singolo paese. Proprio per questo ci auguriamo una rapida risoluzione che ci aiuti a ripartire di nuovo tutti insieme. Nel frattempo non vogliamo perdere questa importante occasione di condivisione, mantenendo i riflettori puntati sul nostro settore e sul suo futuro. ” L’edizione 121 di Mipel – che si terrà in presenza dal 13 al 15 marzo in sinergia con Micam, The One e HOMI Fashion&Jewels – vede così gli spazi raddoppiati nel quartiere fieristico di Fiera Milano-Rho. Oltre 4000 mq – all’interno dei Padiglioni 1 e 3 – per un percorso espositivo capace di offrire una visione unica e dettagliata dei trend FW2022/23. Il format creativo scelto per la manifestazione offre un forte richiamo al mondo dell’arte e ai movimenti d’avanguardia, con il loro spirito rinnovatore. Proprio come un movimento culturale e artistico, l’evento avrà quindi un manifesto programmatico che riassume i valori fondamentali per il proprio settore: un’identità di brand forte e riconoscibile, creatività in termini di stile, sostenibilità per una produzione responsabile e socialmente attenta, un’artigianalità che non esclude l’imprenditorialità ma che va di pari passo e ancora autonomia di gestione e di espressione e infine digitalizzazione per abbracciare nuovi mezzi di comunicazione e distribuzione. Sono oltre 100 i brand selezionati, marchi storici e aziende emergenti nazionali e internazionali che esporranno alla kermesse milanese. Segreteria organizzativa: Aimpes Servizi S.r.l. Società Unipersonale soggetta all’attività di direzione e coordinamento ASSOPELLETTIERI Cap. Sociale € 13.000.00 i.v. – Via Alberto Riva Villasanta, 3 – 20145 Milano (Italy) – Tel. +39 02 58451.1 – Fax +39 02 00625.813 segreteria@mipel.ithttp://www.mipel.com – C.F. / P.IVA / REGISTRO IMPRESE 01775860156 – Rea 877072 Un’importante novità è rappresentata dalla collaborazione con Mirta Wholesale, il portale B2B nato per connettere le piccole realtà artigiane del lusso con boutiques internazionali, che diventerà a tutti gli effetti la piattaforma digitale di riferimento della manifestazione, live dal dall’1 al 25 marzo, anticipando di qualche giorno la kermesse. Negli spazi del padiglione 3, Mipel dedicherà a Mirta un’area espositiva innovativa e digitale di circa 250 mq, in cui sarà proposta una selezione di artigiani presenti sulla piattaforma. Mirta inoltre, sarà coinvolta attivamente nella realizzazione dei momenti di intrattenimento (talk, interviste, masterclass), dedicati ad espositori e visitatori, che toccheranno tematiche d’interesse per il settore pelletteria e non solo. Dall’imprenditoria femminile al futuro del Made in Italy e del settore wholesale, e ancora social media e strategie digitali per piccole imprese e ricambio generazionale: una serie di appuntamenti che animeranno i tre giorni della manifestazione e che saranno disponibili in streaming sulla piattaforma Mirta Wholesale. Continua Gabbrielli: “Abbiamo fortemente voluto la partnership con Mirta perché pensiamo possa aggiungere al valore della tradizione e dell’artigianalità delle nostre aziende Made in Italy tutta la forza del digitale. Siamo sicuri che questa sinergia sarà foriera di nuove e interessanti opportunità per gli associati”. Un’altra interessante novità della prossima edizione di Mipel è il ritorno di SCENARIO, l’area espositiva di punta della manifestazione in cui trovano spazio i nuovi brand e le realtà più di ricerca del panorama accessori. Confermata l’area speciale dedicata alla presentazione delle tendenze autunno-inverno 2022/23, oltre che la piazza Mipel Square che sarà animata da eventi e talk d’interesse per espositori e visitatori.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: