Napoli. Il “Futuro è Artigiano” e “Moda all’Ombra del Vesuvio” il 23 Aprile a Castel dell’Ovo

«Il Futuro è Artigiano». Questo è il nome dato all’evento organizzato da Confartigianato Imprese Napoli, presieduta da Enrico Inferrera, che si terrà al Castel dell’Ovo il 22 ed il 23 Aprile. Valorizzare l’artigianato in tutte le sue forme, questo l’obiettivo della manifestazione che è stata patrocinata dal comune di Napoli e sostenuta dalla Camera di Commercio di Napoli. Dopo la presentazione dell’evento che si terrà il 22 aprile, sabato 23 aprile si terrà “Moda all’ombra del Vesuvio”che da oltre 20 anni è proposta da Confartigianato Imprese Napoli. «Il successo di “Moda all’Ombra del Vesuvio” è testimoniato dal fatto che siamo alla 21° edizione. Poche iniziative riescono a durare così nel tempo. La valorizzazione dei giovani talenti della sartoria e della moda è stato e sarà un impegno costante di Confartigianato, i risultati ottenuti sono molto positivi» ha dichiarato il presidente di Confartigianato Imprese Napoli Enrico Inferrera.
«In questo ambito sono nate imprese di rilievo che rappresentano il meglio della moda napoletana proseguendone la straordinaria tradizione – continua Inferrera e conclude – “Il Futuro è Artigiano” trova il suo pieno e concreto significato in “Moda all’ombra del Vesuvio”». «Un’idea nata per gioco 21 anni fa. Quest’anno presentiamo la ventesima edizione, come dico io 20 più 1 a causa del covid che nel 2020 ci ha voluto fermare. Ma lo scorso anno ci siamo attivati e con tanta creatività, per non abbandonare i giovani, abbiamo portato avanti la kermesse in streaming» dice Annabella Esposito, Presidente dell’Associazione Piazza di Spagna e protagonista indiscussa di “Moda all’Ombra del Vesuvio”. «La mia volontà è quella di far emergere l’artigianato, la cultura e la tradizione attraverso la realizzazione di abiti in cui c’è tanta creatività e soprattutto c’è l’impegno dei giovani – continua Annabella Esposito – Tanti ragazzi che hanno partecipato al concorso sono diventati grandi stilisti e si sono affermati nel mondo della sartoria avviando importanti atelier in Campania ed al di fuori dei confini regionali». Bisogna aggiungere che il periodo pandemico ha fatto abbattere i ragazzi, c’è stato un fermo totale del settore. Ora si deve ricominciare e ridare fiducia ai ragazzi ed anche questo è uno degli obiettivi che Confartigianato intende perseguire con “Il Futuro è Artigiano”. «La richiesta da parte di atelier e di aziende del settore c’è ma non si trova personale. I ragazzi si sentono sprovvisti di preparazione ed insicuri e questo si deve sfatare, il 23 aprile dedicherò un momento della giornata alla motivazione – continua Annabella Esposito – Dare motivazione ai ragazzi per dare loro la possibilità di guardare oltre, non possiamo arrenderci proprio adesso. L’artigianato è un valore aggiunto al nostro made in Campania. Rafforziamo i ragazzi attraverso questo evento – e conclude – grazie ad Enrico Inferrera, presidente di Confartigianato Imprese Napoli, ed alla Camera di Commercio di Napoli quest’anno abbiamo una location da favola. In questo evento adulti e giovani insieme si confronteranno e dal confronto possono nascere idee, collaborazioni e tante cose positive».

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...