Marco Altore riceve il premio letterario internazionale “Emily Dickinson”

di Gaetano Fioretti

Napoli. Oggi pomeriggio alle 15:30 presso la chiesa di S.Erasmo in Castel Sant’Elmo si è tenuta la manifestazione conclusiva della XXVI Edizione del Premio Letterario Internazionale “Emily Dickinson” organizzato dall’associazione omonima fondata a presieduta dalla scrittrice, docente e giornalista Carmela Politi Cenere. «Il premio rappresenta un punto di osservazione per la letteratura ed anche un’occasione per l’economia locale ospitando scrittori provenienti da ogni parte. I riconoscimenti speciali sono stati individuati tenendo conto dell’etica e della morale dei premiati nell’ambito della loro attività professionale – ha dichiarato Carmela Politi Cenere – Gli scrittori sono stati premiati in base alla qualità del lavoro presentato e la scelta non è stata semplice perché i lavori pervenuti erano davvero tanti e di alto livello». Il premio è stato articolato in sette sezioni: libro edito di narrativa o saggio edito, libro edito di poesie, anche in dialetto, libro o racconto inedito, silloge inedita, poesia inedita in lingua o in dialetto, sezione speciale riservata agli studenti, sezione speciale “Dott. Ing. Ruggiero Cenere”. Alla manifestazione hanno partecipato anche la presidente della V Municipalità, Clementina Cozzolino, Margherita Siniscalchi consigliera della V Municipalità, Anna Maria Romano e Marta Ragazzino, rispettivamente direttrice di Castel Sant’Elmo e direttrice generale dei Musei della Regione Campania. La commissione esaminatrice ha giudicato tante opere di letterati provenienti da tutta Italia e dall’estero ed è stato istituito un riconoscimento a personalità del mondo della cultura e delle istituzioni che si sono distinte per meriti ed elevate doti umane. Questo premio è andato allo scrittore Maurizio De Giovanni ed a Marco Altore, giornalista di Tele Ischia, collaboratore del Roma ed assistente di cattedra alla facoltà di scienze della comunicazione dell’università Suor Orsola Benincasa. «Ringrazio la professoressa Politi Cenere per aver pensato a me e per avermi dato questo premio per la mia attività giornalistica sul territorio – ha detto il dottor Altore – Un motivo in più per dare sempre il meglio e raccontare i fatti con obiettività. Abbiamo vissuto anni particolari ed anche la stampa ha fatto la sua parte. Sarà sempre così».

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...