Melone: «Il Premio Nobel per la Pace Mukwege a Napoli per laurea Honoris Causa»

NAPOLI. Laurea Honoris Causa in Scienze Politiche al Nobel Congolese per la Pace 2018 Denis Mukwege. La cerimonia di conferimento a ridosso delle festività natalizie, alla presenza delle più importanti cariche civili e militari regionali. L’annuncio è stato dato con una nota dal Console del Congo, l’avvocato Angelo Melone (nella foto con Mukwege), di ritorno da una missione nello Stato africano, dove ha avuto modo di incontrare e tessere collaborazioni con alcuni esponenti del Governo congolese. «Il rapporto tra il Ruanda ed il Congo – afferma il console Melone – è ai minimi termini, oramai, potrebbe presto dar luogo ad un conflitto pesantissimo con esiti drammatici. Pertanto, auspico che gli osservatori internazionali e tutte le Diplomazie del mondo possano prontamente accendere un faro su una polveriera pronta ad esplodere da un momento all’altro, che ho avuto modo di tastare con mano in occasione della mia recente missione consolare. Ricordo che questo Stato – popolosissimo, con i suoi 100 milioni di abitanti – possiede infinite risorse naturali, come miniere di rame, uranio, coltan, cobalto e terre rare. Componenti indispensabili, oramai, per la transizione ecologica e per l’apparato industriale moderno, che potrebbe subire pesantissime ripercussioni a seguito di una guerra nel cuore del continente africano. Ma, ovviamente, il prezzo più caro verrebbe pagato dalla popolazione della regione del Nord Kivu, che verrebbe trascinata in un tragico conflitto, che abbiamo assolutamente il dovere di scongiurare». La nota del giovane diplomatico continua: «Nel silenzio generale dei media internazionali, non posso che portare all’attenzione della Comunità italiana l’appello per la pace del dottor Denis Mukwege, uomo straordinario, insignito del Premio Nobel per la Pace nel 2018, per aver dedicato la propria vita a ricostruire i corpi di decine di migliaia di donne africane vittime di atrocità. Fornendo loro anche assistenza psicologica e corsi di formazione professionale per il reinserimento nella società. Col medico, già vittima di numerosi attentati, ho avuto un lungo e proficuo incontro presso l’ospedale Panzi a Bukavu, nel corso del quale abbiamo gettato le basi di un’importante collaborazione. Pertanto, con estremo piacere, comunico che il Premio Nobel – nell’accogliere con entusiasmo il mio invito – verrà a Napoli nel mese di dicembre. In quell’occasione, verrà insignito dall’università Università Federico II della laurea Honoris Causa in Scienze Politiche; pertanto, non posso che ringraziare il Rettore Matteo Lorito per aver accettato favorevolmente la mia proposta, dandone immediata concretezza. Ovviamente, la presenza del Nobel in Italia sarà utile per approfondire con esponenti del nostro Governo lo stato di crisi in cui versa la regione del Kivu e le potenziali soluzioni diplomatiche, al fine di scongiurare una guerra che potrebbe sicuramente portare ad una nuova catastrofe umanitaria”, conclude il Console del Congo Angelo Melone, richiamando ulteriormente l’attenzione sul conflitto contro il Ruanda.

Rispondi