Si terrà nella biblioteca comunale di Casoria il 18 novembre dalle ore 16:30 il convegno” Una rete che educa: adulti che scelgono di essere responsabili” promosso dal network Rete Genitori Positivi e dal Comune di Casoria, in occasione della 33^ Giornata internazionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Rete Genitori Positivi è un’iniziativa culturale e scientifica di educazione e sostegno degli adulti a una relazione consapevole e positiva con bambini e ragazzi, in un tempo di povertà educativa in cui si continua ad essere poco attenti ai loro diritti. «Si dice spesso che i ragazzi sono in crisi» – spiega Mariano Iavarone, fondatore di Rete Genitori Positivi – «E’ verissimo ed è responsabilità degli adulti e delle istituzioni costruire stili relazionali, occasioni di crescita adeguate e servizi educativi. Ma se ci pensiamo bene anche gli adulti stanno attraversando crisi esistenziali che indeboliscono il loro ruolo di guida, lasciando spesso dei vuoti: è di questo vuoto che vogliamo prenderci cura. A tale fine, intendiamo collaborare con agenzie sociali territoriali che condividono con noi la stessa passione di centralità del bambino e del ragazzo, per progettare ed attivare percorsi informativi, formativi e di supporto a genitori e adulti». Il convegno ha ricevuto il patrocinio del CISMAI (società scientifica per il contrasto agli abusi e maltrattamenti sui minori) ed è organizzato con la collaborazione di organizzazioni provinciali con lunga esperienza nel campo educativo, tra cui Cantiere Giovani, L’Orsa Maggiore e Progetto Famiglia Solidale. Nel convegno sarà presentato il Manifesto della Genitorialità Positiva, una manifestazione di impegno e di responsabilità. Ci sarà la partecipazione di amministratori comunali, esperti e genitori che si confronteranno su come poter migliorare l’attenzione verso le nuove generazioni. Programma e iscrizione al seguente link: https://genitoripositivi.it/event/conv-presentazione/

www.impresaitaliana.info

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: